Translate

Chi cerca... Trova!

mercoledì 15 gennaio 2014

Il gusto degli altri – 11: Angelo Stano


Angelo Stano

 Angelo Stano
"Stano è un artista prestato al fumetto. Come lo sono stati Di Gennaro, Battaglia e Pratt. Artisti veri e completi, di grande cultura e sensibilità, che invece di fare quadri ed esporli in una mostra per pochi hanno scelto di far vedere le loro opere a tutti..."
Ha ragione Tiziano Sclavi nel parlare così dell'amico e collaboratore Angelo Stano. Perché l'artista di origine pugliese ricorda artisti del calibro di Battaglia, Pratt, Toth; li ricorda nella sua personalissima sintesi grafica, nel modo in cui "gioca" con luci e ombre nei suoi disegni e potrei andare avanti.
Uno splendido Dylan Dog di Angelo Stano. 
Angelo Stano è un artista da osservare in ogni suo lavoro. Ha legato il suo nome negli ultimi venticinque anni a Dylan Dog (dopo essersi fatto le ossa per vari editori tra cui Ediperiodici, Corrier Boy e Intrepido) realizzando vere e proprie storie di culto come L'alba dei morti viventi, Morgana, Storie di Nessuno, La storia di Dylan Dog, in un continuo percorso di ricerca grafica e mutazione stilistica che l'ha portato alla realizzazione di La legione degli scheletri in cui l'artista si trasforma in autore completo scrivendo soggetto sceneggiatura e disegni del personaggio che lui stesso ha contribuito a far diventare un vero e proprio caso editoriale unico in Italia.
"Stano è un artista prestato al fumetto!" dice Tiziano Sclavi. Ed ha ragione, a tal proposito mi viene naturale accostare il nome di Stano a quello di Carl Barks: tutt'è due sono riusciti a trasportare un personaggio a fumetti dentro un quadro, a dargli una dimensione epica attraverso i colori. Le illustrazioni di Dylan Dog realizzate da Angelo Stano , a cominciare dalle bellissime copertine, sono dei piccoli gioielli artistici in cui si può osservare la continua ricerca stilistica che, partendo dall'arte di Egon Schiele, prosegue poi nell'elaborazione della sintesi di maestri come Pratt e Toth, fino alle sperimentazioni digitali; un segno, da parte di Stano, della sua continua voglia di ricercare e di mettersi in gioco, scavando con profondità e originalità nell'arte ed estraendone sempre nuove soluzioni grafiche. 
Proprio come hanno fatto i maestri da lui più amati. 

Le splendide pennellate di Stano arricchiscono un personaggio complesso e romantico come Dylan Dog.

I gusti di Angelo Stano

1) Una Ballata del mare salato di Hugo Pratt


"Una Ballata del mare salato, di H. Pratt. Il primo vero romanzo a fumetti, oggi si direbbe "graphic novel". Inutile aggiungere altro, si è scritto in abbondanza su questa storia che vede in scena per la prima volta Corto Maltese, ma è dopo averla letta che ho deciso di avventurarmi nel mondo del fumetto."


2) Calvin & Hobbes di Bill Watterson


3) Ranxerox di S. Tamburini e T. Liberatore


4) Torpedo di E. S. Abuli e J. Bernet


5) Mort Cinder di H. Oesterheld e A. Breccia


6) L'Incal nero di Jodorowski - Moebius


7) Jack Mandolino di Benito Jacovitti


8) Fritz il Gatto di Robert Crumb


9) The Kin-der-Kids and Wee Willie's world di Lyonel Feininger


10) Weeling di Hugo Pratt



Per conoscere meglio il lavoro di Angelo Stanovisitate la sua pagina Facebook.


Il suo lavoro più bello: Morgana (Dylan Dog n. 25)

Cover di Morgana e tavola estratta dalla storia: una delle più belle e amate dai fan di Dylan Dog.
Davvero difficile scegliere tra il poker d'assi disegnato da Stano su testi di Sclavi: meglio la novità iniziale dell'esordio (L'alba dei morti viventi) o la maturità artistica ed espressiva di Storia di Nessuno e La storia di Dylan Dog? Alla fine ho scelto Morgana perché è davvero un albo unico. Al di la della storia che fonde amore, orrore e tenerezza, il tratto di Stano è davvero sorprendente, originale e pieno di belle soluzioni narrative. Un capolavoro.









Nessun commento:

Posta un commento

I testi apparsi su "Avventure di carta" sono tutti scritti da Ned (Nedeljko Bajalica) e possono essere pubblicati anche altrove, con la raccomandazione di citare la fonte e gli autori!

Le immagini sono qui inserite al solo scopo di documentazione e sono © degli aventi diritto.